Posizione dell’Aquila (Garudasana)
acquila-slider

INTRO:
Garudasana ovvero posizione dell’aquila o posizione di Garuda, è una posizione il cui nome deriva dalla divinità indusista Garuda ovvero il “re degli uccelli”, nonché cavalcatura alata della divinità Visnù, e dal sanscrito “asana” che significa “posizione”. La posizione ha lo scopo di rafforzare gli arti inferiori e di migliorare l’equilibrio. Ma anche di calmare le fluttuazioni della mente in quanto necessita di una forte calma e di concentrazione.

 

COME SI OTTIENE:
da alzati si cerca di mandare il piede destro in avanti al sinistro per poi farlo roteare all’indietro in modo da incastonarlo grazie alla punta del piede destro che si ferma sulla caviglia sinistra. Si prende il braccio destro, lo si porta davanti al braccio sinistro (che ripiegheremo verso l’alto per comodità), poi si fa passare la mano destra dietro l’avanbraccio sinistro per poi aggrappare il pollice sinistro rivolto verso il petto. Stare nnella posizione respirando dolcemente per tutto il tempo che ci si riesce. Lentamente si sbloccano le mano e poi le gambe e si ritorna in posizione di riposo. Ripetere il tutto invertendo gambe e braccia.

 

CONSIGLI ED AIUTI:
I principianti spesso trovano molta difficoltà nel mantenere l’equilibrio in tale posizione. Come con tutte le posizioni d’equilibrio, potete usare un muro per sostenere la schiena mentre imparate a bilanciarvi.

 

CONTROINDICAZIONI:
Problemi alle ginocchia e alle braccia.
BENEFICI:
Rafforza e allunga caviglie e muscoli dei polpacci
Allunga cosce, anche, spalle e parte superiore della schiena
Migliora la concentrazione
Migliora l’equilibrio

 

Aquila nello Yoga

acquila-1
acquila-2
acquila-3
Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someoneShare on LinkedIn

Yogadispirito.it ©2016

info@yogadispirito.it